Google+ Followers

martedì 14 agosto 2012

Sogni ancora il lavoro ideale? Da qualche parte la fuori c'è qualcuno che può offrirtelo.


Avete mai sentito parlare di Andy Sernovitz e del sito/progetto Word of Mouth.org?

Se non sapete di chi parlo, se non avete mai visitato il sito in questione www.wordofmouth.org, se la vostra professione è il marketing e/o la comunicazione vi consiglio di farvi un giro sul sito di Sernovitz, non solo perché troverete dei contenuti utili a integrare le vostre competenze professionali ma anche perché potreste individuare delle inconsuete proposte di lavoro.
Intuisco già un paio di grandi punti interrogativi sul vostro volto e sono quasi certa che vi starete domandando: "perché inconsuete proposte di lavoro?".
Inoltre, trattandosi di un'offerta internazionale, la seconda questione potrebbe essere: "a cosa serve considerare offerte di lavoro al di fuori del proprio paese se non a ingrassare il fenomeno della "fuga dei cervelli"?.
E no, domanda sbagliata! La seconda naturalmente :D
Ora fermatevi e riavvolgete il nastro. Non è nelle mie intenzioni e non è il mio mestiere quello di stimolare fenomeni del tipo "fuga di cervelli".
Se le vostre ambizioni per il futuro fossero dominate dal desiderio di vivere un'esperienza temporanea all'estero o ancora passarci il resto della vita, allora andate direttamente alla fine del post e seguite il link indicato; probabilmente potreste trovare la vostra occasione.
Viceversa, per chi come me ha deciso di investire la propria vita e le energie nella nostra Italia allora questo post assumerà il significato che vorrei dargli.
Veniamo ai motivi per cui sto scrivendo questo post.
Sono certa che sia capitato anche a voi di iniziare un semi lungo periodo di vacanze, dove la sovrabbondanza di tempo libero rispetto allo standard vi porta a riflettere su questioni di rilevanza personale: il classico momento in cui si fanno i bilanci, si tirano le somme si guarda al presente e si pensa al futuro.
Con questo spirito alcuni giorni fa mi sono soffermata a leggere un annuncio di lavoro pubblicato da WOM.org e nel tono di voce, nella descrizione dell'annuncio e nei contenuti dell'offerta ho trovato qualcosa che non avevo visto prima, qualcosa di sorprendente.
Vorrei dividere con voi questo qualcosa per due motivi in particolare:
1) infondere "motivazione" per chi è alla ricerca di un lavoro migliore;
2) offrire ai recruiters un'idea del delta che separa il mercato della selezione in Italia rispetto a quello di altri paesi nel mondo. 
Ammetto che mi piace l'idea di presentare un benchmark per la selezione delle risorse umane, quello che credo possa essere considerato un modello di riferimento nell'approccio alla ricerca e che con tutta onestà mi piacerebbe trovare anche qui, in Italia.
In ordine sparso, sintetizzo alcuni degli aspetti che hanno catturato la mia attenzione per evidenziare come WOM.org cerca risorse:
Competiamo per i migliori talenti.
 Si presentano così!
Non vi sembra di percepire un'inversione, neanche troppo velata, del paradigma di ricerca rispetto a quanto avviene generalmente? Nel nostro paese gli annunci di lavoro tendono a illustrare tutte le buone motivazioni per cui tu, potenziale candidato, dovresti desiderare a tutti i costi far parte di una certa organizzazione.
L'annuncio di WOM.org inverte la gerarchia dei soggetti: è l'organizzazione a desiderare un certo di tipo di professionalità e in questo modo da luogo a una competizione positiva fra professionisti. Insomma il miglior talento sarà quello che si aggiudicherà il lavoro. Non so voi ma io mi sentirei lusingata a essere scelta da questi signori.
Dovrai contribuire a generare un certo tipo di atmosfera.
Scorrendo l'annuncio emerge l'importanza attribuita non solo alle competenze, al saper fare puramente legato allo svolgimento di un certo compito.
WOM.org chiede che un professionista metta tutto se stesso in gioco compreso il carattere e la personalità. In altre parole le capacità dei professionisti non possono e non devono prescindere dal carattere e dall'approccio alla relazione con gli altri.
Con tutta probabilità in quest'organizzazione non si è mai sentito e non si sentirà mai una frase del tipo "eh non ha un bel carattere, non ama dare molta confidenza e alle volte è un pò scontroso... ma è la persona giusta per tenere quella data posizione.
Dovrai prenderti cura delle risorse e metterle a loro agio affinchè si sentano libere di esprimersi.
In WOM.org il professionista non pensa solo a se stesso. In quest'organizzazione emerge molto chiaramente un concetto di leadership e crescita professionale evoluti: quelli che passano attraverso la condivisione, il supporto, il prendersi cura delle altre risorse con cui si collabora, mettere a proprio agio i propri collaboratori così che possa crearsi un clima di fiducia dove comunicare le proprie idee non sia vissuto in modo conflittuale.
We believe..... and what we don't do.
Dopo aver indicato quello in cui credono, passano in rassegna quello che non sono e quello che non cercano: 
non cerchiamo Guru dei Social Media o del Marketing; se il tuo fine è diventare un esperto di Social Media o costruire una forte presenza in rete, questo non è il lavoro per te.
Anche qui, non trovate fantascientifico che venga espresso ciò che non otterrai con la posizione data? Mia personale opinione è che trovo questo approccio di una trasparenza ed intelligenza difficilmente reperibile altrove.
Last but not least: pagano leggermente sopra la media e dichiarano che non sono intenzionati a lanciare un IPO o a vendersi a grandi compagnie.
I valori e i principi del 2.0. stanno contaminando anche il mondo del recruiting?
Note: l'annuncio preso in considerazione in questo post è per un ruolo di Community Manager. Molte altre posizione sono aperte in questo momento presso la medesima organizzazione.
Se desiderate prenderne visione seguite il link.


<
Pin It

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...